Genitori


I genitori rappresentano gli interlocutori privilegiati del sistema scolastico, perché garanti della possibilità che il percorso educativo intrapreso a scuola possa mantenersi e consolidarsi anche in ambiente familiare.

È sempre più sentita l’esigenza di una partnership educativa tra famiglia e scuola, fondata sulla condivisione dei valori e su una fattiva collaborazione delle parti nel reciproco rispetto delle competenze. Essa è riconosciuta come punto di forza necessario per dare ai ragazzi la più alta opportunità di sviluppo armonico e sereno ed è parte del concetto, sempre più diffuso, che l’educazione  e l’istruzione sono innanzitutto un servizio alle famiglie che non può prescindere da rapporti di fiducia e continuità che vanno costruiti, riconosciuti  e sostenuti.

La partecipazione alla vita scolastica avviene in forme e modi diversi. Anzitutto attraverso gli Organi Collegiali, che rappresentano uno “strumento” prezioso di confronto e collaborazione scuola-famiglia, per la piena condivisione del processo educativo/formativo delle nuove generazioni. Dalle elezioni dei rappresentanti nei Consigli di classe e nel Consiglio d’Istituto, alle assemblee di inizio anno,  sono  momenti di partecipazione importanti per la democrazia scolastica, a cui vi chiediamo di partecipare in modo attivo.

Come fondamentale è anche la sottoscrizione/condivisione del Patto educativo di corresponsabilità scuola-famiglia, attraverso il quale tutte le componenti scolastiche sottoscrivono specifici e reciproci impegni.

E’ importante inoltre che i genitori si impegnino a valorizzare l’importanza dell’esperienza formativa e culturale condotta dai loro figli a scuola,  a incontrare gli insegnanti nei momenti dei colloqui individuali ed a segnalare tempestivamente ai docenti o al Dirigente scolastico eventuali problemi che dovessero insorgere.

Da parte sua la Scuola perseguirà la costruzione e il consolidamento di positivi rapporti di comunicazione e collaborazione, privilegiando occasioni di incontro e di lavoro in cui i genitori possano esprimersi e dare il loro contributo, a vari livelli, confrontarsi con i docenti e con il territorio sulle problematiche giovanili, proporre e cooperare nella realizzazione di esperienze extracurricolari.

Una particolare attenzione sarà infine rivolta ad usufruire delle potenzialità della rete per consentire un contatto continuo e diretto con la scuola, permettendo una partecipazione più attiva al percorso scolastico dei propri figli e semplificando così tutte quelle relazioni di tipo burocratico-amministrativo che intercorrono attualmente tra scuola e famiglia.