Licei


Dall’anno scolastico 2010-2011 è entrata in vigore la riforma del secondo ciclo di istruzione, che riconosce alle scuole una maggiore autonomia consentendo loro di elaborare piani formativi adatti alle richieste dell’utenza, pur nel rispetto del percorso di studi previsto a livello nazionale.

Pagina Nuovi Licei

In data 15/03/2010 è stato emanato dal Presidente della Repubblica il Regolamento di riordino dei licei:

(DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 15 marzo 2010, n. 89 Regolamento recante revisione dell’assetto ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei a norma dell’articolo 64, comma 4, del decreto-legge 25 giugno 2008, n. 112, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2008, n. 133. (10G0111) (GU n. 137 del 15-6-2010 – Suppl. Ordinario n.128).

Regolamento

Le Indicazioni nazionali comprendono la nota introduttiva, il profilo generale, il profilo specifico del percorso, il quadro orario e le Indicazioni di ciascuna disciplina.

Liceo classico indicazioni nazionali

Liceo linguistico indicazioni nazionali

E’ possibile scaricare la presentazione “Scegliere i Nuovi Licei”, un aiuto semplice ed efficace per meglio orientarsi nella scelta del percorso liceale.

Quadro orario


 Liceo Classico (sede di Macerata)

quadro1

 CLIL – Content and Language Integrated Learning

Come previsto dal riordino della Secondaria di II Grado (D.P.R. 89/2010), nell’ultimo anno di corso è previsto l’insegnamento, in lingua straniera, di una disciplina non linguistica (CLIL = Content and Language Integrated Learning) compresa nell’area delle attività e degli insegnamenti obbligatori per tutti gli studenti o nell’area degli insegnamenti attivabili dalle istituzioni scolastiche nei limiti del contingente di organico ad esse annualmente assegnato: per l’a.s. 2019-20, nelle classi terminali del Liceo Classico, verranno presumibilmente sviluppati moduli su tematiche storico-filosofiche e scientifiche.

SEZIONI


 Sezione Linguaggi e tecniche della comunicazione

Dall’a.s. 2016-17 è attiva la Sezione “Linguaggi e tecniche della comunicazione”, secondo il seguente ampliamento del quadro orario settimanale:

b2

Il Piano di studi è caratterizzato dall’analisi e dallo studio dei linguaggi della comunicazione, attraverso il supporto di esperti esterni alla Scuola e la sottoscrizione di Convenzioni con Università, Accademia di Belle arti, associazioni culturali ed enti formativi accreditati del territorio. Il percorso prevede quattro momenti formativi integrati:

  • PROGRAMMI MINISTERIALI: vengono seguiti e svolti integralmente per tutte le materie previste dal curriculum.
  • MODULI INTEGRATIVI: nel biennio sono introdotti in orario curricolare moduli di discipline legate all’ambito della Comunicazione, che prevedono corsi (tenuti da docenti esterni universitari o specializzati) di video-making, web radio, teatro, web TV. Alcuni (come giornalismo e teatro) vengono approfonditi nel corso del quinquennio – nell’ambito dei progetti pomeridiani – ed integrati nel triennio, con l’introduzione di nuovi moduli, quali archeologia, linguaggio della pubblicità, giornalismo, cinema, scrittura creativa. Tutti i corsi prevedono una verifica e una valutazione finale.
  • USO DELLE TECNOLOGIE: laboratorio linguistico, informatico, teatrale, cinematografico, elaborazioni grafiche.
  • STAGE IN ALTERNANZA SCUOLA–LAVORO: a partire dal terzo anno è previsto uno stage nella redazione di quotidiani, in radio, TV, presso attività di scavo archeologico.

La sezione sarà attivata sulla base delle iscrizioni pervenute e prevederà un contributo economico delle famiglie.

Sezione Cambridge International School – IGCSE (International General Certificate of Secondary Education)

A partire dall’a.s. 2018-2019 l’Istituto ha ricevuto il riconoscimento Cambridge International: è stato così possibile predisporre un percorso di inglese potenziato, da sviluppare con l’ausilio di docenti madrelingua in compresenza o personale appositamente formato (*). Il percorso prevede il seguente ampliamento del quadro orario settimanale:

b3

Il percorso prevede un’attività di potenziamento della lingua inglese e, attraverso una molteplicità di approcci didattici innovativi, lo sviluppo di una solida comprensione di alcune specifiche discipline scolastiche (matematica, latino, inglese). Le certificazioni conseguite sono le medesime che gli studenti britannici, dopo aver frequentato il primo biennio di studi nella scuola superiore, conseguono alla conclusione della scuola dell’obbligo. Esse sono riconosciute dalle migliori università straniere e italiane.

Il nostro Liceo intende attivare 3 corsi:

  • Esame di certificazione English as a Second Language, (che attesta la conoscenza della lingua inglese paragonabile al livello C1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento), alla fine del biennio, dopo un percorso di studi di due anni, nel rispetto dei programmi proposti dal sillabo inglese.
  • Esame di certificazione di Matematica alla fine del terzo anno, dopo un percorso di studi di tre anni, nel rispetto dei programmi proposti dal sillabo inglese.
  • Esame di certificazione di Latino alla fine del terzo anno, dopo un percorso di studi che inizia al secondo anno e termina al terzo, nel rispetto dei programmi proposti dal sillabo inglese.

La sezione sarà attivata sulla base delle iscrizioni pervenute e prevederà un contributo economico delle famiglie.

PERCORSI DI POTENZIAMENTO-ORIENTAMENTO


 

Percorso nazionale di “Biologia con curvatura biomedica”

Il percorso, unico in Italia nella struttura e nei contenuti, è stato istituzionalizzato grazie alla sottoscrizione di un protocollo tra il Direttore Generale degli Ordinamenti scolastici e il Presidente della Federazione Nazionale dell’Ordine dei Medici, dei Chirurghi e degli Odontoiatri.

La prospettiva è quella di fornire risposte concrete alle esigenze di orientamento in uscita degli studenti, così da facilitarne le scelte sia universitarie che professionali: centocinquanta ore di lezioni frontali e sul campo per capire, sin dalla terza Liceo, se si abbiano le attitudini per frequentare la Facoltà di Medicina e, più in generale, l’ambito sanitario.

Il percorso nazionale, che riprodurrà il modello ideato e sperimentato presso il Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci” di Reggio Calabria – scuola capofila di rete -, avrà una struttura flessibile e si articolerà in periodi di formazione in aula e in periodi di apprendimento mediante didattica laboratoriale.

La sperimentazione sarà indirizzata agli studenti delle classi terze, avrà una durata triennale e si svilupperà per 50 ore all’anno (per un totale di 150 ore): 20 ore tenute dai docenti di scienze, 20 ore dai medici indicati dagli ordini provinciali, 10 ore “sul campo” presso varie strutture sanitarie individuate dagli Ordini Provinciali dei Medici, dei Chirurghi e degli Odontoiatri; l’accertamento delle competenze acquisite avverrà in itinere attraverso la simulazione di “casi”.

Con cadenza bimestrale e a conclusione di ogni nucleo tematico di apprendimento, è prevista la somministrazione di un test con 45 quesiti a risposta multipla, condivisi dalla scuola capofila di rete.

Il percorso sarà attivato sulla base delle iscrizioni pervenute e può prevedere un contributo economico delle famiglie.

 Percorso con curvatura Economico-Giuridica

Dall’a.s. 2019/2020 l’Istituto ha introdotto la sperimentazione di un percorso di studi con curvatura economico-giuridica, così da integrare, nel contesto imprescindibile dell’educazione a una cittadinanza responsabile e attiva, la formazione classico-linguistica con gli strumenti di comprensione della realtà economico-giuridica. L’intuizione pedagogica sottesa a tale proposta è rappresentata dalla convinzione che le linee di sviluppo sociale ed economico contemporanee richiedano la valorizzazione sia dei fondamenti umanistici sia delle dinamiche di mercato e dei sistemi di regolazione giuridica.

Per un’efficace partecipazione sociale e interpersonale alle dinamiche pubbliche è infatti essenziale comprendere i codici di comportamento giuridici ed economici che le governano, comprendendo le dimensioni multiculturali e socioeconomiche che caratterizzano l’identità culturale nazionale e la sua interazione con quella europea.

I contenuti del percorso formativo incroceranno trasversalmente i temi della legalità e della coesione sociale, dell’appartenenza nazionale ed europea nel quadro di una comunità internazionale e interdipendente, dei diritti umani, delle pari opportunità, del pluralismo, del rispetto delle diversità, del dialogo interculturale, dell’etica della responsabilità individuale e sociale, della bioetica, della tutela del patrimonio artistico e culturale.

Il corso si qualifica non soltanto per la sua rilevanza ai fini della comprensione critica delle dinamiche giuridiche ed economiche che, con un respiro internazionale, governano il mondo attuale, ma anche per il suo carattere propedeutico agli studi universitari in ambito giuridico e socio-economico.

L’attività, da svolgersi per classi aperte in orario extrascolastico, sarà rivolta agli alunni del terzo anno degli Indirizzi Classico e Linguistico e verrà finanziata con il contributo dei genitori degli studenti frequentanti.

Il progetto sarà attivato in partnership con l’Università degli Studi di Macerata e si svolgerà durante il II quadrimestre per una durata complessiva di 30 ore circa.

La valutazione finale del percorso, effettuata al termine delle attività, pur non concorrendo alla media dei voti scolastici, sarà considerata ai fini del credito scolastico.

Liceo Linguistico (sede di Macerata)


Dall’anno scolastico 2011-2012 nella sede di Macerata è attivo il corso di Liceo Linguistico, il primo della regione Marche con l’insegnamento curricolare della Lingua Cinese.

Dall’a.s. 2013-14 è attivo anche un corso di Liceo Linguistico con lo studio delle lingue europee: Inglese, Francese e Tedesco, secondo il quadro orario sotto riportato, in cui figurano le ore settimanali per disciplina. Dall’a.s. 2018-19 è stato avviato un secondo corso con Spagnolo e Francese.

Quadro orario:

b9

Liceo Linguistico – ESABAC (sede di Macerata)

Dall’a.s. 2015-16 è attiva la sperimentazione ESABAC, un nuovo dispositivo educativo che consente agli studenti italiani (e francesi) di conseguire simultaneamente due diplomi a partire da un solo esame – l’ESAme di Stato italiano e il BACcalauréat francese.

Questo doppio rilascio di diplomi convalida un percorso scolastico bi-culturale e bi-lingue a partire dal terzo anno di Liceo. L’ESABAC, infatti, è un insegnamento di dimensione europea, che permette agli studenti di acquisire la lingua e la cultura del paese partner.

Gli alunni studiano in modo approfondito, in una prospettiva europea ed internazionale, i contributi della letteratura italiana e della letteratura francese. Il programma comune di storia ha l’ambizione di costruire una cultura storica comune ai due paesi, fornire agli allievi le chiavi di comprensione del mondo contemporaneo e prepararli ad esercitare le loro responsabilità di cittadini europei.

Il percorso prevede 2 ore aggiuntive relative all’insegnamento di Storia in lingua francese.

 Quadro orario:

b11