PET – Cambridge Preliminary English Test


Cos’è il PET?
Il Cambridge Preliminary English Test (PET) – test preliminare di lingua inglese – rappresenta il secondo livello degli esami Cambridge in English for Speakers of Other Languages (ESOL). Considerato un esame di livello medio-basso e inserito al livello B1 dal Quadro Comune Europeo del Consiglio d’Europa, il PET valuta la capacità di comunicazione quotidiana nella lingua scritta e parlata.
Ai candidati che superano l’esame viene rilasciato un certificato riconosciuto non solo da ESOL Examination dell’Università di Cambridge ma anche negli ambienti universitari e professionali di tutto il mondo, che vedono nel PET una qualifica iniziale di conoscenza della lingua inglese. Ai candidati, inoltre, viene consegnato un rapporto sugli esiti di tutte e tre le prove, molto utile per la preparazione degli esami successivi, come ad esempio il First Certificate in English (FCE).
Il PET fa parte dei principali esami Cambridge English, strettamente collegati al Council of Europe’s Common European Framework for modern languages (CEF) e accreditati da QCA – l’organismo governativo britannico di vigilanza sugli esami.

A chi si rivolge il PET?
Il PET si rivolge alle persone che hanno una conoscenza della lingua inglese adeguata a concreti contesti lavorativi, di studio e sociali. L’esame attesta la capacità di fronteggiare circostanze in cui è richiesto un uso quotidiano della lingua, di leggere semplici testi e articoli di giornale, di scrivere lettere personali non complesse o prendere appunti durante una riunione.
I candidati promossi hanno un’ampia conoscenza di vocaboli e riescono a utilizzare stili di comunicazione adeguati a varie situazioni. Iniziano ad afferrare qualcosa di più dei semplici fatti, percependo opinioni, atteggiamenti e stati d’animo nella lingua inglese parlata e scritta.
 

Perché scegliere il PET?
Prendendo spunto da situazioni di vita quotidiana e utilizzando materiale tratto da manifesti, quotidiani, riviste, il PET non solo attesta le quattro abilità linguistiche – lettura, scrittura, ascolto e lingua parlata – ma valuta anche conoscenze grammaticali e lessicali. Studiare per sostenere il PET è un modo accessibile a tutti per incrementare le proprie conoscenze linguistiche e utilizzarle nelle situazioni più disparate.

Come sono strutturati gli esami?
Il PET comprende tre prove:
• Lettura e scrittura
• Ascolto
• Lingua parlata
Concluso il test, ogni prova scritta viene inviata a Cambridge per essere corretta e valutata.
Lettura e scrittura (prova 1) 1 ora e 30 minuti
La prova di lettura e scrittura attesta la capacità dei candidati di leggere e comprendere testi di uso pratico estratti da manifesti, brochure, quotidiani e riviste. I candidati devono essere in grado non solo di comprendere i messaggi principali e l’effetto che potrebbero avere su di un lettore, ma anche poter gestire le parole e le strutture non familiari.
I candidati, inoltre, sono valutati in base alla loro capacità di scrivere testi semplici in lingua inglese che, spaziando da frasi elementari a testi liberi o imposti, hanno lo scopo di evidenziare il controllo della struttura, il vocabolario utilizzato, l’ortografia e l’uso della punteggiatura.
Ascolto (prova 2) 30 minuti
La prova di ascolto valuta la capacità dei candidati di comprendere materiale registrato, quali annunci e dialoghi riprodotti a velocità moderata. I candidati devono riuscire a cogliere le informazioni sui fatti, nonché determinare gli atteggiamenti e le intenzioni dello speaker.
Lingua parlata (prova 3) 10-12 minuti
Il test orale valuta la capacità di interagire in una conversazione: i candidati devono saper rispondere alle domande loro rivolte e porne loro stessi, nonché parlare liberamente dei propri gusti.