Scuola in ospedale e istruzione domiciliare


L’attività didattica rivolta ai bambini ricoverati nelle strutture ospedaliere riveste un ruolo estremamente rilevante in quanto garantisce ai bambini malati il diritto all’istruzione e contribuisce al mantenimento o al recupero del loro equilibrio psico-fisico” ( C.M. n. 345 del 12 gennaio 1986).

La scuola in ospedale è oggi diffusa in tutti gli ordini e gradi di scuola e la sua presenza nelle strutture ospedaliere garantisce  ai bambini e ai ragazzi ricoverati il diritto all’istruzione come diritto a conoscere e ad apprendere in ospedale, nonostante la malattia. In molti casi essa permette ai ragazzi e alle loro famiglie di continuare a sperare, a credere e a investire sul futuro. Tale particolare offerta formativa opera nel campo della prevenzione e del contrasto della dispersione scolastica.

Il servizio d’istruzione domiciliare per minori colpiti da gravi patologie  si connota come una particolare modalità di esercizio del diritto allo studio, che ogni scuola deve poter e saper offrire in caso di richiesta documentata da parte dei genitori, pur nel rispetto delle prerogative contrattuali dei docenti. Come tale, deve essere prevista all’interno del Piano dell’Offerta Formativa di ogni scuola.

L’educazione e la salute sono due aspetti inscindibili di una sola dinamica che ha lo scopo di sostenere e incrementare il benessere fisico e psichico di bambini e giovani.

Il portale della scuola in ospedale e dell’istruzione domiciliare


Il Portale della scuola in ospedale e dell’istruzione domiciliare risponde all’esigenza di fornire uno strumento di supporto alle scuole, alle famiglie ed agli operatori coinvolti in questa peculiare offerta formativa. L’obiettivo è quello di offrire un “servizio” sempre più vicino ai bisogni degli utenti e in grado di sostenere l’impegno dei docenti con l’utilizzo avanzato delle tecnologie.

Il portale della scuola in ospedale e del servizio d’istruzione domiciliare

Vademecum sul Servizio di Istruzione Domiciliare (1-3 dicembre 2003)