TERMINATI IERI AL LICEO LEOPARDI I PERCORSI DI FORMAZIONE A DISTANZA e-CBL “TEACHERS FOR FUTURE – MACERATA”


Il Liceo Leopardi, selezionato dal MI come snodo formativo per la gestione dei fondi strutturali per l’istruzione e per l’innovazione digitale, ha organizzato e portato a termine quattro percorsi formativi ai quali hanno partecipato 250 insegnanti di ogni ordine e grado provenienti da tutta Italia; sono state erogate 80 ore di formazione di cui 64 in video lezioni in diretta.

Questi i quattro percorsi formativi: due erano riservati ai docenti di Scuola dell’infanzia e primaria: CODING E ROBOTICA EDUCATIVA e GAMIFICATION; un corso per i docenti di Scuola Secondaria di I grado: REALTÀ AUMENTATA, VIRTUALE E MISTA ed un altro corso per i docenti di Scuola Secondaria di II grado: INTERNET DELLE COSE (cod. 42494).

Gli obiettivi dell’attività formativa erano quelli di offrire agli insegnanti gli strumenti necessari per acquisire competenze digitali operative, così da trasferire nella didattica elementi congrui alla realtà dei “nativi digitali” e delle nuove generazioni “mobile born”.  La partecipazione alle attività formative, interamente gratuita, sarà riconosciuta ai fini dell’aggiornamento in servizio del personale docente.

Non è stato semplice ottemperare a questi impegni, assunti in tempi di normalità. Il medesimo discorso vale per il corso di Educazione civica terminato giorni fa.

“La Scuola rappresenta lo spazio della crisi, il luogo in cui gli studenti percorrono la via aspra della rinuncia di sé per maturare nuove identità; – commenta la Dirigente scolastica Annamaria Marcantonelli – la Scuola, dunque, incarna l’orizzonte più proprio all’interno del quale affrontare sfide rivoluzionarie, di fronte alle quali, se non si vuole soccombere, è necessario rischiare il tutto per tutto. Il nostro Istituto, davanti all’emergenza, ha deciso di non rinunciare alla propria mission, occupandosi non solo di riaprire la scuola in sicurezza ma anche di farsi carico, forte di competenze maturate negli anni, di organizzare e gestire percorsi formativi utili a disseminare, in tutto il territorio nazionale, nuove conoscenze”.

“Sul fronte rientro sicuro a scuola – conclude Annamaria Marcantonelli – stiamo profondendo ogni sforzo per consentire la riapertura della scuola in sicurezza e consentire a tutti gli studenti di accedere alle nostre sedi, godendo di un’offerta formativa la cui qualità non sia scalfita nel tempo. È un impegno gravosissimo, ma in questo momento serve solo lavorare al meglio e col massimo sforzo: è come se fossimo continuamente in trincea per combattere una guerra”.